Paesaggio

« "Paesaggio" designa una determinata parte di territorio, così come è percepita dalle popolazioni,
il cui carattere deriva dall'azione di fattori naturali e/o umani e dalle loro interrelazioni. »  Convenzione Europea sul Paesaggio (Capitolo 1, art. 1 lettera a)

Il paesaggio è tutto ciò che ci circonda, che ci identifica e ci trasmette il senso di appartenenza ad un determinato territorio. Questo è ciò che la Convenzione Europea sul Paesaggio, a cui l'Italia ha aderito,  va ad identificare e tutelare.
Facendo propria la Convenzione, il paesaggista attraverso la pianificazione territoriale di ampia scale e l'individuazione di peculiarità di ogni territorio, si impegna a mantenere
in equilibrio il rapporto tra uomo ed ambiente; tra funzionalità ed ecologia.
Anche in scala minore nella progettazione di un giardino si va ad interagire con ciò che costituisce il territorio che lo circonda.
Il giusto connubio tra il giardino e il suo intorno è derivata dell'analisi dell'area. Si individuano i caratteri climatici, gli aspetti percettivi, le trame e i ritmi con i quali il paesaggio è organizzato: emerge il "sapore".
La relazione tra i componenti strutturanti già presenti con gli elementi dalla nuova progettazione generano il più importante nodo in cui il paesaggio si fonde con il giardino.
In questo la vegetazione, compresa la gestione e la manutenzione, rappresenta il vero anello di giunzione tra giardino e paesaggio.
La scelta delle specie vegetali del nuovo progetto di giardino deriva in buona parte dal paesaggio che gli ruota intorno. Un'attenta conoscenza delle specie botaniche e dei comportamenti delle stesse durante tutto l'arco dell'anno mantiene sempre vivo il giardino con sfumature di colore dettate da fioriture e dal fogliame.
La percezione del giardino si avrà passeggiandoci all'interno ammirandolo , curandolo o semplicemente sostando
comodamente sotto le fronde di un albero, dando al giardino il giusto tempo di sviluppo e ambientamento....solo allora si respirerà il "Sapore".

paesaggio